lunedì 22 maggio 2017

Biscotti simil novellini senza uova e senza burro



Ingredienti (x 24 pz, dipende anche dalle dimensioni):
  • 200 gr di farina 0 bio Ariani
  • 50 gr di amido di riso S.Martino (potete anche sostituirla con fecola di patate)
  • 50 ml di olio di semi
  • 80 gr di zucchero
  • 80 ml di latte
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 bustina di vanillina
  •  mezza bustina di lievito con cremor tartaro S.martino
  • un pizzichino di sale
Impastare tutti gli ingredienti in una ciotola prima con la forchetta poi rovesciare l'impasto sulla spianatoia e lavoratelo con le mani fino ad ottenere un bell'impasto omogeneo. Quest'impasto non ha bisogno del riposo in frigorifero perchè non ha burro, quindi si può lavorare subito. Stendere l'impasto non troppo sottile con il mattarello, per formare le classiche righe dei novellini io ho utilizzato il pettine che si utilizza per i maccheroni al pettine, l'ho infarinato un pò e l'ho premuto sull'impasto dopo di chè con un coltello ben affilato tagliare dei rettangoli delle dimensioni che più preferite. Posizionare i biscotti sulla leccarda ricoperta con carta da forno e infornare in forno già caldo per 20 minuti (controllate ogni tanto che non si colorino troppo, il tempo di cottura potrebbe cambiare da forno a forno) una volta sfornati lasciarli raffreddare prima di toccarli o mangiarli.



giovedì 18 maggio 2017

Focaccia con patate (farina di grani antichi)


Ingredienti:
  • 125 gr di preparato per pizza ai grani antichi Ruggeri
  • 1 cucchiaino raso di malto tostato attivo Ruggeri
  • 75 ml di acqua tiepida
  • 6 ml di olio extravergine d'oliva
  • sale (è già nel preparato)
  • lievito (è già nel preparato)
Per guarnire:
  • patate bollite
  • olio extravergine d'oliva Agridè
  • sale
  • rosmarino
La farina di grani antichi è composta da farina di grano tenero tipo 1, semola di grano duro macinata a pietra, farina di farro e farina di orzo. Per prima cosa versare il preparato con 1/4 di lievito nella ciotola versare l'acqua tiepida, impastare energicamente per 5 minuti. Aggiungere l'olio, impastare per altri 5 minuti, formare una palla, coprirla con la pellicola trasparente e lasciarla riposare 20 minuti. Trascorso il tempo, riprendere l'impasto e stenderlo sulla carta da forno con un goccio d'olio e mettere a lievitare nel forno spento per minimo 90 minuti (io questa volta l'ho lasciato 4 ore). Nel frattempo bollire le patate con la buccia lasciandole un pochino indietro di cottura in modo che tagliandole non si rompano. Una volta cotte sbucciarle, tagliarle a fette non troppo spesse e farle raffreddare. Distribuire le fette di patate sulla focaccia, cospargere con il rosmarino e cospargere con un filo d'olio e spolverare col sale. Infornare a 180° per 30 minuti. La mia l'ho fatta sottile di proposito utilizzando la leccarda del forno se voi la volete più alta utilizzando la leccarda del forno potete raddoppiare la dose, oppure se volete utilizzare la mia stessa dose utilizzate una teglia più piccola.



venerdì 5 maggio 2017

Stria con grani antichi



Ingredienti (x 2 pz):
  • 125 gr di preparato per pizza ai grani antichi Ruggeri [oppure farina 00]
  • 3 gr di malto tostato attivo Ruggeri
  • 75 ml di latte tiepido
  • 6 ml di olio extravergine d'oliva bio Agridè 
  • sale (è già nel preparato) [oppure 3 gr]
  • lievito (è già nel preparato) [oppure 6 gr]
Per guarnire ingredienti a piacere, io ho utilizzato:
  • rosmarino o origano
  • aglio triatato
  • sale
  • olio extra vergine d'oliva bio Agridè 
La farina di grani antichi è composta da farina di grano tenero tipo 1, semola di grano duro macinata a pietra, farina di farro e farina di orzo. Solitamente nelle pizzerie qui in Emilia durante l'attesa della propria pizza si sgranocchia questa stria che può essere al sale oppure come ho fatto io oggi con l'aglio, ed è diventata un'abitudine anche a casa mia. Rispetto alla pizza se la tirate sottile (ma non trasparente!!) diventa scrocchiarella. Se non avete il preparate potete utilizzare la stessa quantità di farina. Per prima cosa versare il preparato con 1/4 di lievito nella ciotola versare il latte tiepido, il malto e mescolare poi aggiungere l'olio e impastare prima con la forchetta, poi rovesciare l'impasto sulla spianatoia infarinata e lavorarlo con le mani fino ad ottenere un bell'impasto liscio ed omogeneo, dividerlo in due parti uguali, formare due palline e metterle sulla leccarda infarinata, infarinarle, coprirle con la pellicola trasparente e un canovaccio e lasciare lievitare per 3 ore, riprendere le palline, sgonfiarle e rimpastarle, rimetterle sulla leccarda, infarinarle, ricoprile con con la pellicola, il canovaccio e mettere a lievitare per altre 3 ore. Prendere una palla e stenderla con le MANI, mi raccomando, non usate il mattarello perchè il risultato è diverso, stesa con le mani viene tutta un'altra cosa, proprio come quella della pizzeria, anzi più buona. Una volta steso l'impasto (non troppo sottile altrimenti si brucerà) mescolare in una ciotolina, l'olio, l'origano e l'aglio tritato, poi con l'aiuto del dorso di un cucchiaio stenderlo sulla base, salare. Scaldare il pizza express vuoto sul 2 ½ per 10 minuti poi trascorso il tempo infornare la pizza e posizionare il termostato sul 3, vengono perfette. 


giovedì 4 maggio 2017

Mini plumcake dolci alle carote (senza burro)



Ingredienti (8 semisfere + 4 muffin):
  • 150 gr di carote (peso delle carote già sbucciate)
  • 1 uovo
  • 40 ml di olio di semi
  • 100 gr di zucchero a velo vanigliato (se non lo avete vanigliato aggiungere un pò di vanillina)
  • 100 gr di farina tipo 2 macinata a pietra Molino Petrucci
  • mezza bustina di lievito antica ricetta S.Martino
  • 50 gr di mandorle pelate
  • 50 ml di spremuta d'arancio
  • scorza di mezza arancia 
Sbucciare le carote, tagliarle a pezzi grossolanamente metterle nel mixer e tritarle per bene, poi aggiungere la mandorle e tritarle bene, infine aggiungere l'olio, il succo d'arancia e continuare a frullare finchè non otterrete una crema. Con la planetaria montare l'uovo con lo zucchero a velo, poi aggiungere la farina, la scorza grattugiata dell'arancia il mix di carote e mandorle preparato in precedenza e infine il lievito, continuare a lavorare con la planetaria finchè non avrete ottenuto un composto omogeneo. Versare l'impasto negli stampi (io ho utilizzato un stampo in silicone HappyFlex con 12 rettagoli) ricordando di non riempirli troppo. Infornare a 180° per circa 25 minuti. Una volta sfornati lasciarli raffreddare per bene prima di sformarli.




mercoledì 26 aprile 2017

Ravioli cinesi semintegrali al vapore (vegetariani)



Ingredienti (x 14 pz):
  • 75 gr di farina 0 Orsili
  • 75 gr di farina integrale Orsili 
  • 75 ml di acqua calda 
  • sale
  • 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva bio Agridè 
 Ingredienti per la farcia:
  • 1 verza piccolissima
  • 2 cucchiai di porro tritato
  • 1 carota
  • salsa di soia
  • ketchup piccante
  • olio extravergine d'oliva bio Agridè 
Ho sempre visto questa ricetta ma non ho mai provato a farli, quando li ho visti sul blog di Alice, mi è venuta voglia di provarli, sono davvero facili da fare e sono davvero buoni. Per prima cosa preparare le verdure in modo che abbiamo il tempo per raffredarsi, versare un goccino d'olio in una pentola antiaderente poi unire il porro tagliato sottilmente, la versa tagliata sottile sottile e le carota tagliata a julienne, far appassire per bene le verdure inmodo che perdano un pò d'acqua poi a fuoco spento aggiungere un pò di salsa di soia e ketchup, mescolare versare in un piatto e far raffreddare. Nel frattempo preparare l'impasto, in una ciotola versare tutti gli ingredienti, mescolare con una forchetta poi rovesciare l'impasto sulla spianatoia e impastare a mano finche non otterrete un bell'impasto liscio avvolgere nella pellicola e far risposare almeno mezz'ora. Riprendere l'impasto e stenderlo con il mattarello il più sottile possibile, ricavare dei dischi con un coppapasta, farcire e chiudere pizzicando l'impasto (in rete potete trovare dei video, io l'avevo fatto ma era venuto parecchio sfocato). In una pentola con l'acqua mettere il cestino per cuocere a vapore e appoggiarci i ravioli lasciandoli appoggiati sulla carta da forno in modo che non sa attacchino al cestino. Cuocerli per ciraca 15 minuti, una volta cotti passarli in padella con un goccio d'olio per farli dorare, servirli con un pò di salsa di soia, mi raccomando la salsa di soia mettetela a fuoco spento e impattate subito altrimenti rischierete di fare dei ravioli salati.




giovedì 20 aprile 2017

Biscotti con burro d'arachidi (senza farina) - Flourless Peanut Butter Cookies



Ingredienti (16 pz):
  • 125 gr di burro d'arachidi (io uso il mio)
  • 70 gr di zucchero
  • mezzo uovo (basta romperlo in una ciotola pesandolo, poi mescolare e pesarne metà)
  • 40 gocce di cioccolato fondente S.Martino
  • 35 gr di arachidi sgusciate tostate
  •  1/4 di cucchiaino di bicarbonato
Questa è una ricetta di Martha Steward che ho letto sul blog di Stefania, che ha un sacco di ricette furbissime. Se non avete il burro d'arachidi potete tranquillamente farlo in casa come faccio io, e vi assicuro che è velocissimo da fare e viene buonissimo. Ma ora veniamo ai nostri biscotti. In una ciotola mescolare il burro d'arachidi con lo zucchero, l'uovo e il bicarbonato, una volta che il composto sarà omogeneo, aggiungere le gocce di cioccolato e le arachidi a metà. Con le mani umide formare 16 palline e distanziarle bene sulla leccrda ricoperta con carta da forno. Infornare in forno già caldo a 180° per 14/17 minuti (dipende dal vostro forno). Terminata la cottura, lasciarli raffreddare completamente sulla leccarda senza toccarli perchè sono morbidissimi e rischierebbero di rompersi.



martedì 11 aprile 2017

Empanadas vegetariane



Ingredienti per l'impasto (x 10 pz):
  • 150 gr di farina di farro monococco bio Ruggeri
  • 75 ml di acqua tiepida
  • 12 ml di olio extra vergine d'oliva DOP Agridè Terra di Bari Bitonto 
  • 3 gr di sale 
 Ingredienti per la farcia:
  • 248 gr di patate lesse (pesate crude) 
  • mezza carota grande
  • 1 cucchiaio di piselli
  • peperoncino
  • mezzo porro
  • sale
  • olio extra vergine d'oliva DOP Agridè Terra di Bari Bitonto
Ingredienti per la salsa BBQ (barbecue):
  • 125 gr di passata di pomodoro
  • 6 gr di ketchup
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d'aglio piccolo
  • 30 ml di aceto di mele (o aceto bianco di vino)
  • 25 gr di zucchero
  • 25 gr di senape
  • peperoncino macinato
  • 20 ml di olio extra vergine d'oliva DOP Agridè Terra di Bari Bitonto
  • sale
  • pepe
  • paprika affumicata
  • olio di semi per la cottura
Per prima cosa preparare la farcia che dovrà raffreddarsi. Lessare le patate nel frattempo in una padella versare un goccio d'olio e far cuocere il porro tagliato a fettine, la carota tagliata a julienne e i piselli senza farli ammorbidire troppo. In una ciotola schiacciare le patate lo schiaccia patate, poi salare, aggiungere un pò di peperoncino e il resto delle verdure, mescolare e far raffreddare. Nel frattempo prepariamo l'impasto che dovrà poi riposare, in una ciotola versare tutti gli ingredienti e impastarli prima con una forchetta, poi rovesciare l'impasto sulla spianatoia e lavorarlo con le mani fino ad ottenere un bell'impasto liscio, formare una palla e metterla a riposare per 30 minuti. nel mentre si può preparare la salsa. In un pentolino, fare soffriggere, a fuoco basso, l'olio assieme all'aglio e lo scalogno finemente tritati, poi versate l'aceto e lasciatelo sfumare. Unire la passata di pomodoro e il ketchup, mescolate per amalgamare bene, aggiungete la senape, il peperoncino, lo zucchero e continuate a cuocere a fuoco basso per  circa 10 minuti.  Aromatizzare la salsa con sale, pepe e paprika. Far raffreddare e se volete potete darle un passata con il minipimer nel caso in cui vi siamo rimasti pezzi grossi di aglio o scalogno. Stendere l'impasto ne troppo sottile ne troppo spesso e tagliare le nostre empanadas, tagliare l'impasto con un coppa pasta diam 8 cm e poi io ho utilizzato queste formine. Quindi tagliare i ravioli metterli all'interno dello stampo farcirli con il ripieno, chiudere facendo un pò di pressione e continuare così fino a fine impasto. In una padella far scaldare un pò di olio di semi (io non le ho fritte in olio profondo, quindi ne ho messo mezzo dito) e cuocere bene le empanadas per renderle belle colorate su ogni lato. Appoggiare su carta assorbente e servirle con la salsa bbq. Sono buonissime sia calde che fredde. La salsa è stata servita su un piatto EcoBioShopping