giovedì 12 aprile 2018

Biscotti con pezzi di cioccolata e arachidi (senza uova e senza burro)



Ingredienti (x 90 pz):
  • 170 gr di farina 0 (etichetta lilla) w130/160 Molino Bogetto
  • 100 gr di zucchero
  • 50 ml di olio di semi di girasole
  • 25 gr di arachidi
  • 1 bustina di lievito per dolci con cremor tartaro antica ricetta S.Martino
  • 50 ml di latte
  • 100 gr di cioccolato fondente(io uso il cubo della Zaini)
  • 1 bustina di vanillina S.Martino
Io ne ho fatti tantissimi perché li ho fatti piccoli più o meno come gnocchetti di patate, quindi decidete voi per la grandezza, a me piacciono piccini. Io ho impastato con la planetaria con il gancio a foglia, ma potete tranquillamente impastare anche a mano. Nella ciotola mettere lo zucchero, la vanillina, il latte, il lievito e l'olio, mescolare fino ad ottenere una crema, continuare a mescolare e aggiungere la farina a cucchiaiate mentre la planetaria continua ad impastare quando avremo aggiunto metà della farina, incorporare il cioccolato tagliato grossolanamente con il coltello, e le arachidi tritate anche loro grossolanamente e continuando ad impastare aggiungere la farina rimasta sempre un po' alla volta. Per ottenere palline della stessa dimensione o quasi, è utile  formare un rotolino di pasta e poi tagliarlo a tocchetti con il coltello o con un tarocco (come si fa per gli gnocchi di patate), quindi formare le palline con le mani. Disporli sulla teglia ricoperta con carta da forno lasciandoli un pochino distanti l'uno dall'altro. Inforniamo a  180° per 20 minuti circa. Appena usciti dal forno non toccarli ma farli raffreddare completamente. Sono buonissimi. Cioccolato e arachidi sono un'accoppiata vincente.


lunedì 9 aprile 2018

Mini madeleine integrali con olio di cocco e cacao (senza uova e senza burro)



Ingredienti (x 20 pz):
  • 100 gr di farina integrale Verna Mulinum
  • 60 gr di zucchero 
  • 30 ml di olio di cocco (oppure olio di semi)
  • 65 ml di latte
  • 25 gr di cacao amaro S.Martino
  • 1 cucchiaino lievito con cremor tartaro antica ricetta S.Martino
  • 1 pizzico sale
Ho trovato questa ricetta sul blog di Alexandra, apportando alcune modifiche tra gli ingredienti. In una ciotola versate lo zucchero, il latte, l’olio di cocco (precedentemente sciolto se sarà solidificato) e mescolate con una frusta a mano. Aggiungere il cacao, la farina di integrale, il cucchiaino di lievito. Mescolate il composto e riponete la ciotola in frigo a riposo per 30 minuti. Infarinare gli stampi per le madeleine in silicone HappyFlex poi  aiutandosi con un cucchiaino, riempirlo, sbattere lo stampo sul tavolo in modo che si riempiano in modo che l'impasto si distribuisca bene. Infornare in forno già caldo per 12 minuti a 180°. Lasciare raffreddare e togliere dallo stampo, sono profumatissime. Le ho fotografate in uno piattino in voglia di palma EcoBioShopping.





martedì 3 aprile 2018

Pizza istantanea semintegrale con nocciolata fatta in casa



Ingredienti:
  • 250 gr di preparato per pizza tipo 2 istantanea Ruggeri
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 170 ml di acqua tiepida
Ingredienti Nocciolata fatta in casa: (non è la dose esatta della pizza ma la dose completa)
  • 200 gr di cioccolato al latte (sciolto a bagnomaria)
  • 15 gr di cacao amaro in polvere
  • 20 gr di zucchero a velo
  • 10 gocce di estratto di vaniglia FlavourArt
  • 100 gr di nocciole
Diciamo che questa non è una vera e propria ricetta ma vi spiego come ho utilizzato il preparato per pizza e come mi sono trovata. Se non avete la Nutella in casa vi consiglio di provare a fare questa buonissima Nocciolata. In una ciotola versare tutti gli ingredienti e mescolare energicamente per qualche minuto con una forchetta, poi rovesciare l'impasto sulla spianatoia "spolverata" di altro preparato (giusto una spolverata per non farla appiccicare perchè l'impasto è molto morbido) rigirare l'impasto come se doveste impanarlo, finchè non sarà più appiccicoso e dividerlo in due sulla spianatoia infarinata stendere l'impasto con le MANI, mi raccomando, non usate il mattarello perchè il risultato è diverso, stesa con le mani viene tutta un'altra cosa, proprio come quello della pizzeria, anzi più buona. Io di solito uso il pizza express per cuocerla, quindi scaldo il fornetto vuoto sul 2 ½ per 10 minuti poi trascorso il tempo inforno le pizza vuota e metto sul 3 finchè non vedo che è cotta bene. Cuocendola nel pizza express viene scrocchierella mentre se la volete più soffice potete utilizzare il forno. Appena esce dal pizza express spalmare su tutta la superficie la nocciolata. Nonostante sia una pizza istantanea devo dire che l'impasto è profumatissimo, sembra una pizza comprata al forno, si crea un'alveolatura incredibile come se avesse lievitato molto tempo e poi è leggerissima, non sembra nemmeno di averla mangiata. Bisognerebbe averne sempre una scorta in casa per le "urgenze".


E questa è la nocciolata fatta da me che potete trovare QUI


venerdì 30 marzo 2018

Hummus


Ingredienti:
  • 240 gr di ceci già cotti (io ho usato quelli in scatola)
  • 40 gr di semi di sesamo
  • 60 ml di acqua calda
  • 54 ml di succo di limone
  • 12 ml di olio extravergine d'oliva
  • 2 gr di paprika affumicata 
  • mezzo spicchietto d'aglio
  • sale
  • pepe
  • prezzemolo
Per prima cosa bisogna preparare la Tahina ovvero la pasta di sesamo, si dovrebbe fare con il mortaio ed il pestello ma se non l'avete potete tranquillamente usare il mixer. Tostare i semi di sesamo i padella per 2o3 minuti rigirandoli spesso, metterli nel mixer e iniziare a frullarli dopo qualche istante aggiungere l'olio, il sale, l'acqua calda e continuare a frullare. Unire i ceci (scolati dalla loro acqua di governo) il succo di limone, l'aglio tritato, il prezzemolo, il pepe, la paprika e continuare a frullare finchè non otterrete una bella crema. Ricetta velocissima e sanissima. Ora potete mangiare il vostro hummus con verdure fresche come pinzimonio, con una pita, con le falafel...Chiuso in un vasetto dura 2/3 giorni in frigorifero. 




sabato 24 marzo 2018

Pizza soffice in teglia con farina di canapa bio



Ingredienti:
  • 180 gr di Farina bio Arifa Ruggeri
  • 20 gr di farina di canapa bio Ruggeri
  • 1 cucchiaino di malto tostato bio Ruggeri
  • 6 gr di lievito di birra 
  • 120 ml di acqua tiepida
Ingredienti per farcire:
  • passata di pomodoro
  • origano
  • sale
  • provola
La farina Arifa non è altro che una miscela di farine biologiche: farina di grano tenero, semola di grano duro, farina di farro e farina si mais, alla quale io ho aggiunto anche della farina di canapa. Se volete una pizza più alta potete aumentare le dosi o farla in una teglia più piccola. Versare in una ciotola l'acqua tiepida, il lievito, il malto mescolare con una forchetta poi aggiungere le farine, il sale e  impastare prima sempre con una forchetta, poi rovesciare sulla spianatoia e impastare a mano, formare una palla, coprirla con la pellicola trasparente e lasciarla riposare 40 minuti, impastarla di nuovo e lasciarla riposare 20 minuti. Trascorso il tempo, riprendere l'impasto e stenderlo sulla carta da forno con un goccio d'olio e mettere a lievitare nel forno spento per minimo 2 orette se c'è molto caldo basterà anche un'ora. Distribuire sulla superficie la passata di pomodoro, la provola, l'origano e il sale. Scaldare il forno e infornare a 180° per 30 minuti.Viene una pizza bella soffice.


mercoledì 21 marzo 2018

Focaccina integrale farcita


Ingredienti (2 pz non troppo alti):
  • 125 gr di farina integrale macina a  pietra Molino Petrucci
  • 75 ml di latte
  • 3 gr di lievito di birra
  • mezzo cucchiaino di malto
  • olio extravergine d'oliva Agridè
  • 3 gr di sale
Ingredienti per la farcia:
  • 6 foglie d'insalata 
  • 2 pomodori san marzano
  • 1 mozzarella
In una ciotola sciogliere il lievito nel latte insieme al malto, poi aggiungere la farina, il sale e mescolare prima con una forchetta poi rovesciare l'impasto sulla spianatoia infarinata e lavorare a mano fino ad ottenere un bell'impasto, morbido. Dividere l'impasto in due, formare due palline e lasciar riposare 1 ora. Trascorso il tempo, riprendere le due palline, lavorarle di nuovo, riformarle e farle riposare 30 minuti. A riposo ultimato stendere un foglio di carta forno leggermente unto con olio extravergine senza lavarvi le mani (intendo dall'olio) stendere le focaccine aiutandosi dandole la forma che desiderate, io le ho fatte ovali non più lunghe di 20 cm e non troppo larghe. Coprire la leccarda con la pellicola e lasciare riposare per 4 ore. trascorso il tempo togliere la pellicola, scaldare il forno a 180° e infornare per 15-20 minuti (dipende anche dal vostro forno). Lasciarle raffreddare e mangiarle così come una classica focaccina oppure tagliatela a metà e farcitela come ho fatto io o con gli ingredienti che più preferite.


lunedì 12 marzo 2018

Pizzette integrali sofficissime



Ingredienti:
  • 150 gr di farina integrale Verna Mulinum
  • 100 gr di farina integrale Senatore Cappelli Mulinum
  • 130 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 5 gr di sale
  • 3 gr di lievito di birra fresco
  • 3 gr di malto tostato attivo Ruggeri
 Ingredienti per farcire:
  • passata di pomodoro
  • funghetti
  • carciofini
  • provola
  • origano
  • sale
 Sciogliere il lievito in acqua con il malto poi versare tutti gli ingredienti nella ciotola dell'impastatrice e impastare con il gancio K (quello ad uncino) finchè l'impasto non si sarà incordato, ovvero si sarà staccato tutto dalle pareti e avrà formato una bella palla, lavorarla un pochino a mano, riformare la palla e coprirla con un canovaccio e farla riposare per 2 ore. Trascorso il tempo, rovesciare l'impasto sul piano infarinato e stenderlo non più alto di mezzo centimetro con un coppa pasta largo quanto il diametro di un bicchiere (oppure scegliete voi la dimensione che preferite) ricavare tanti cerchi distribuirli sulla leccarda ricoperta con carta da forno, guarnire le pizzette a piacere e rimetterle a lievitare nel forno spento per un'ora e mezza. Tirarle via dal forno in modo da poterlo scaldare per poi cuocerle a 200° per 15/20 minuti. Si possono anche congelare da cotte per poi metterle direttamente in forno al momento del bisogno. Ottime! Sono buonissime anche il giorno dopo.