martedì 6 dicembre 2016

Biscotti con prugne secche (senza zucchero)


Ingredienti (37 pz):
  • 300 gr di mele (peso senza buccia e torsolo)
  • 50 gr di prugne secche denocciolate MonteRè
  • 10 gr di prugne secche denocciolate tagliate a pezzettini MonteRè
  • scorza e succo di un limone 
  • 50 gr di miele (io ho utilizzato il millefiori)
  • 100 gr di mandorle con la pelle
  • 50 gr di farina integrale Ruggeri
  • 50 gr di noci sgusciate
  • 50 ml di olio di semi
  • 10 gr di gocce di cioccolato fondente S.Martino
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci bio S.Martino
  • 1 bustina di vanillina
Ho trovato questa ricetta sul blog di Natalia "Tempo di cottura" che come sempre è una garanzia. Questi biscotti a me sono piaciuti perchè come gusto mi ricordano il panone che si fà nelle mie zone (nel modenese) per Natale. Sbucciare le mele e tagliarle a pezzetti, metteterle in un tegame ,aggiungere la scorza grattugiata di un limone e il suo succo. Tagliare a pezzetti le prugne (50gr), unirle alle mele e fare cuocere sul fuoco lentamente fino a quando le mele si saranno ammorbidite. Nel frattempo, tritare finemente le mandorle, metterle da parte, versate nel tritatutto il composto di mele, aggiungete il miele e frullate bene poi unire la farina di mandorle. Versare in una ciotola poi aggiungere la farina, il lievito, le noci spezzettate grossolanamente a mano , il cioccolato, la prugna fatta a pezzettini (10gr) poi mescolare fino ad ottenere un composto ben amalgamato. Aiutandovi con due cucchiai dividere il composto a mucchietti sulla carta da forno ,poi cuocere a 160° per circa 30 minuti. Se vi piacciono più croccanti teneteli in forno ancora di più. Il miele e la frutta faranno scurire velocemente la superficie dei vostri biscotti ma saranno buonissimi ugualmente (state solo attenti a non bruciarli)




lunedì 28 novembre 2016

Crostata senza uova e senza burro


Ingredienti (diam.28 cm):
  • 300 gr di farina
  • 45 ml di olio di semi
  • 45 ml di olio extravergine d'oliva
  • 150 gr di zucchero 
  • mezza bustina di lievito per dolci antica ricetta S.Martino
  • 74 ml di acqua
  • scorza di un limone
In una ciotola mescolare l’acqua, i due oli, lo zucchero, il lievito, la farina, la scorza grattugiata del limone e lavorare prima con una forchetta poi con le mani fino ad ottenere un impasto morbido ma ben omogeneo. Avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare in frigorifero per 30 minuti. Accendere il forno a 180°. Tirare fuori l’impasto dal frigorifero, dividerlo in due parti (una grande per la base, una più piccola per la griglia) stendere la parte d'impasto per la base tra due fogli di carta da forno e posizionarla nella teglia ricoperta con la carta da forno. Bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta, riempire con confettura a piacere, decorare formando una griglia con striscioline ricavate della pasta avanzata ed infornare per 35/40 minuti a 180°. Qui trovate la video ricetta.


mercoledì 9 novembre 2016

Crostata con confettura di amarene e crema pasticcera


Ingredienti (diam. 28 cm):
  • 300 gr di farina di grano tenero tipo 1 Ruggeri (potete utilizzare anche la farina 00)
  • 100 gr di burro
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito per dolci antica ricetta S.Martino
  • 150 gr di zucchero
Ingredienti per la crema pasticcera:
  • 500 ml di latte
  • 1 uovo
  • 100 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 60 gr di farina 
Confettura:
  • 1 vasetto (380gr) di confettura di amarene brusche di Modena MonteRè
Ho avuto l'occasione di provare dei prodotti delle mie zone, oggi quindi vi propongo questa crostata realizzata con una confettura di amarene brusche, che ho trovato davvero molto buona quasi uguale alla versione casalinga che io faccio ogni anno e non ha nemmeno l'aggiunta di pectina. Se volete potete fare una classica crostata, io ho voluto ingolosirla un po' con la crema pasticcera per smorzare un po' il brusco delle amarene, che dire...una fetta tira l'altra ma veniamo alla ricetta. Per prima cosa preparare la frolla impastando tutti gli ingredienti a mano o con la planetaria, lavorare finché non si sarà formata una palla bella liscia chiuderla nella pellicola trasparente e metterla in frigo finché  non verrà il momento di utilizzarla. Preparare la crema pasticcera: in un pentolino scaldare il latte, in un altro pentolino mescolare con la frusta l'uovo con lo zucchero e in seguito aggiungere la vanillina e la farina, mescolare per non formare grumi poi continuando a mescolare portare il pentolino sul fuoco e iniziare a versare a filo il latte, una volta versato tutto il latte continuare a mescolare finché non si addenserà, ci vorranno davvero pochissimi minuti. Versarla in una ciotola per farla raffreddare e coprirla con la pellicola in modo che ci venga la pellicina in superficie. Prendere la pasta frolla e dividerla in due parti una un po' più grande per la base e stenderla con il mattarello tra due fogli di carta da forno in modo circolare più grande del vostro stampo in modo che si formi il bordo, posizionare la base di frolla con la carta da forno (solo sotto) nel vostro stampo sistemare un po' i bordi, "sporcare" la base con un pochino (giusto un velo) di confettura e stenderla con un cucchiaio, versare la crema pasticcera stenderla bene poi ricoprirla con la confettura, stenderla bene e con la frolla rimanente formare le striscioline per la superficie. Infornare in forno già caldo a 180° per 40 minuti. Lasciare raffreddare prima di sformarla.


venerdì 4 novembre 2016

Burro d'arachidi


Ingredienti (x un vasetto come in foto):
  • 200 gr di arachidi (peso senza guscio)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio di semi
Perché acquistare certi prodotti se puoi farli da te a casa e molto più sani e più buoni?!?! Ho trovato questa ricetta sul blog di Alice Coffee&ChoColate. In una padella antiaderente tostare le arachidi muovendole spesso, basteranno pochi minuti, sentirete un buonissimo profumo di arachidi. Ancora calde versarle nel frullatore e farlo lavorare finché non saranno finemente tritate, spegnere aggiungere il sale e l'olio e continuare a lavorare finché non avranno un aspetto cremoso, liscio ed omogeneo, deve diventare come una crema spalmabile. Versarlo nel vasetto e una volta raffreddato (sempre che non venga preso d'assalto) si può conservare in frigo per tre settimane. Può succedere che dopo qualche giorno affiori dell'olio in superficie, basta una mescolata e si sistema tutto. Con lo stesso procedimento potete ottenere il burro di qualsiasi frutto oleoso (nocciole, pistacchi, mandorle, semi di zucca, noci...). Attenzione crea dipendenza!




martedì 25 ottobre 2016

Biscottini al cocco


Ingredienti (x 25 pz circa):
  • 50 ml di olio di semi
  • 50 ml di albumi
  • 50 gr di farina di cocco
  • 50 gr di farina tipo 2 Ruggeri (potete usare anche la 00)
  • 100 gr di zucchero
Questa ricetta è di Natalia del blog Tempo di cottura, me l'ha data mia mamma che l'ha vista alla prova del cuoco, è una ricetta davvero semplicissima e velocissima. Con la frusta a mano montare l'olio con gli albumi poi aggiungere il resto degli ingredienti e mescolare finchè non sarà un composto omogeneo. Aiutandosi con un cucchiaio formare dei mucchietti sulla leccarda ricoperta con la carta forno, oppure potete fare come me e utilizzare il sac a poche e formare delle striscioline d'impasto in modo da dare la forma allungata simil lingue di gatto che vedete in foto. Infornare in forno già caldo per 10 minuti a 180°, devono avere i bordi dorati. Una volta sfornati lasciarli raffreddare prima di toccarli.



martedì 27 settembre 2016

Brownies


Ingredienti:
  • 150 gr di burro
  • 250 gr di zucchero
  • 75 gr di cacao amaro in polvere San Martino
  • 1/4 di cucchiaino di sale
  • 1 bustina di vanillina (facoltativa)
  • 2 uova fredde 
  • 60 gr di farina
  • 80 gr di noci tritate grossolanamente (facoltative)
Ho trovato questa ricetta sul libro di Laurel Evans "Buon appetito America" ma potete trovarla anche sul suo blog. Sono buonissimi, si sciolgono in bocca. Scaldare il forno a 180° e sistemare la griglia nella parte più bassa del forno. Foderate con la carta forno una teglia quadrata di circa 20 cm. Sciogliere a bagnomaria il burro, zucchero cacao, e sale, mescolando tanto in tanto finche’ il composto e liscio e caldo, togliere dal fuoco il pentolino e lasciarlo raffreddare leggermente. Unite la vanillina e mescolate con un cucchiaio di legno, poi incorporare le uova, una per volta, e mescolando vigorosamente dopo ogni aggiunta. Quando il composto e’ denso e omogeneo, aggiungete la farina e mescolate con forza finchè non si sarà amalgamata poi sbattete con forza per un paio di minuti (40 volte). Se le usate, aggiungete le noci a questo punto. Versate il composto nella teglia e infornate per 20-25 minuti a 180°. Cuocere finchè inserendo un stecchino nel dolce uscirà ancora con qualche briciola attaccata. Lasciare raffreddare del tutto e tagliare in 16-25 quadratini. La caratteristica diciamo "visiva" di questi dolcetti è la crosticina lucida in superficie. Buonissimi, attenzione che possono creare dipendenza.



lunedì 19 settembre 2016

Pizzoccheri


Ingredienti per i pizzoccheri:
  • 250 ml di acqua
  • 100 gr di farina bio Arifa Ruggeri (oppure 00)
  • 400 gr di farina di grano saraceno Ruggeri
  •  2 pizzichi di sale
Ingredienti per il condimento:
  • 100 gr di burro
  • 1 spicchio d'aglio privato dell'anima
  • 250 gr di verza
  • 150 gr di grana padano
  • pepe
  • 350 gr di patate
  • 250 gr di provola (ma ci andrebbe il ValtellinaCasera)
  • 250 gr di cavolo verza 
Mescolare le due farine, versare l'acqua unire il sale e impastare per circa 5 minuti. Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 millimetri dalla quale si ricaveranno delle fasce di 7-8 centimetri. Sovrapporre le fasce spolverando con la farina in modo che non si attacchino e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle "mini" tagliatelle larghe circa 5 millimetri. Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti. Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzoccheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio di grana grattugiato e provola, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio. Soffriggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri. Senza mescolare servire i pizzoccheri bollenti con una spolverata di pepe.