martedì 29 aprile 2014

Pasta con pesto di rucola e surimi


Ingrdienti:
  • 250 gr di orecchiette fresche
  • 50 gr rucola
  • 25 gr parmigiano grattugiato
  • 25 gr pecorino grattugiato
  • 25 gr mandorle
  • 1/2 spicchio d'aglio (senza l'anima)
  • olio extra vergine oliva (50 ml circa)
  • 8 surimi
Per prima cosa preparare il pesto di rucola: mettere tutti gli ingredienti nel mixer e procedere a frullare. Ho messo la quantità di olio tra parentesi perchè sono andata ad occhio, ovvero non deve essere ne troppo oleoso ne troppo secco, direi di iniziare con un 50 ml poi guardate se ne occorre altro e ne aggiungete. Quando avrete ottenuto una crema vellutata spegnere il mixer e il vostro pesto di rucola sarà pronto. Portare a bollore l'acqua per la pasta, nel frattempo tagliare i surimi a rondelle non troppo sottili e cuocerli in padella con un goccino d'olio extravergine d'oliva, farli saltare spesso senza toccarli in modo da non romperli. Scolare la pasta, condirla con il pesto di rucola e solo alla fine aggiungere i surimi, mescolare velocemente e servire.


lunedì 28 aprile 2014

Cous cous con verdure grigliate


Ingredienti per il cous cous:

  • 1 bicchiere di acqua
  • 1 bicchiere di cous cous Molino Peila
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • sale
Ingredienti:
  • 12 pomodorini ciliegino
  • 2 foglie di basilico fresco
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • il succo di un limone
  • 1 zucchina media
  • 1 melanzana
  • 1 peperone giallo
  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe
  • 1 cucchiaino di Bomba Vaticana Delizie Vaticane di Tropea (*facoltativo)
Per prima cosa cuocere il cou cous secondo le indicazioni della scatola, nel mio caso, portare a bollore l'acqua con un cucchiaio d'olio, poi salarla, spegnere in fuoco e versare il cous cous e mescolare finchè non si sarà assorbita tutta l'acqua, lasciare raffreddare, versare in una ciotola e sgranare con una forchetta aggiungendo il succo del limone. Lavare e tagliare le estremità della zucchina, lavare il peperone e i pomodori e sbucciare la melanzana. Tagliate a rondelle la zucchina, a falde il peperone, a fette la melanzana e a metà i pomodori. Grigliate tutte le verdure, poi spellare il peperone e tagliarlo a quadretti. Condite le verdure con sale, pepe, olio e aceto, unitele al cous cous e completate spolverizzando con il prezzemolo e del basilico fresco. Se volete insaporirlo ancora di più e dargli un tocco piccante potete fare come ho fatto io e aggiungere un cucchiaino di Bomba Vaticana, mescolare per bene e servire subito, oppure chiudere ermeticamente e conservare in frigo.
 
 

sabato 19 aprile 2014

Pulcini porta uova di cioccolato


Cosa occorre (x 5 pz)
  • 1 cartoncino che conteneva 10 uova
  • colore a tempera giallo 
  • cartoncino giallo
  • colore a matita arancione
  • colore a tempera bianco
  • pennarello indelebile nero
  • colla UHU
  • graffettatrice
  • 60 ovetti di cioccolato
  • pellicola trasparente
Anche se Pasqua è domani forse siete ancora in tempo per preparare questi simpatici pulcini. Eliminate il coperchio della scatola delle uova e buttatelo, dividete i dieci buchi porta uova della base con le forbici e pitturateli con la tempera gialla e lasciare asciugare, nel frattempo dividete gli ovetti in cinque mucchietti da dodici pezzi ciascuno e avvolgete ogni mucchietto nella pellicola. Ritagliate dal cartoncino giallo 10 ali, 5 becchi, 10 zampette, 5 codine e con il colore arancio colorate i becchi e le zampette o se lo avete in casa potete usare direttamente il cartoncino arancio. Con la tempera bianca, creare lo spazio per gli occhi e lasciare asciugare. Iniziamo l'assemblaggio dei pulcini. Ne verranno 3 in un modo e 2 in un altro perchè la scatola non è tutta uguale. Prendiamo la base del pulcino, attacchiamo nella parte posteriore la coda con la graffettatrice, lo riempiamo con il pacchettino di ovetti, lo chiudiamo con l'altro pezzo di cartoncino e lo fissiamo nella parte posteriore e davanti sempre con la graffettatrice. Mettiamo un pò di colla sui bordi interni delle ali, li infiliamo tra i due cartoncini e lo fissimo sempre con un punto di graffettatrice. Mettere un pò di colla sul becco e infilarlo nella fessura tra i due cartoncini, incollare le zampette e con un pennarello indelebile nero fare gli occhi. Vi assicuro che è più difficile da scrivere che da fare. Vi divertirete!! Potreste usarli anche come segnaposto per il pranzo di Pasqua!







lunedì 14 aprile 2014

Panuozzo - panino di pizza


Ingredienti (x 4 pz):
  • 250 gr di farina miscela per pizza Molino Pagani
  • 6 gr di lievito di birra
  • 75 ml di latte
  • 75 ml di acqua
  • 5 gr di sale
  • 5 ml di olio extravergine d'oliva
  • un pizzico di zucchero 
Ingredienti per farcire:
  • prosciutto crudo o speck
  • rucola
  • mozzarella o provola
  • pomodoro
In una ciotola mescolare la farina (io ho usato la miscela per pizza ma li ho già fatti anche con la 00 e vengono benissimo) il lievito, il pizzico di zucchero, aggiungere il latte, l'acqua, l'olio e il sale, impastare prima con la forchetta, poi rovesciare l'impasto sulla spianatoia infarinata e lavorarlo con le mani fino ad ottenere un bell'impasto liscio ed omogeneo, dividerlo in quattro parti uguali (più o meno 110 gr l'uno) formare quattro palline oblunghe e metterle sulla leccarda infarinata, infarinarle, coprirle con la pellicola trasparente e un canovaccio e lasciare lievitare per 3 ore, riprendere le palline, sgonfiarle e rimpastarle, rimetterle sulla leccarda, infarinarle, ricoprile con con la pellicola e il canovaccio e mettere a lievitare per altre 3 ore. Prendere una palla e stenderla per il lungo con le MANI, mi raccomando, non usate il mattarello perchè il risultato è diverso, stesa con le mani viene tutta un'altra cosa, proprio come quello della pizzeria, anzi più buono. Una volta steso l'impasto infornarne due alla volta nel pizza express e cuocerlo per cinque minuti. Io di solito scaldo il fornetto vuoto sul 2 ½ per 10 minuti poi trascorso il tempo inforno le pizze sul 3, vengono perfetti. Una volta cotti tagliarli a metà e farcirli, se non si mangiano subito, avvolgerli nell'alluminio.



giovedì 10 aprile 2014

Scilatelle con polpette e sugo piccante con la Bomba Vaticana


Ingredienti per le scilatelle:
  •  300 gr di farina di semola rimacinata (grano duro) Tre Grazie
  •  150 ml di acqua bollente
  •  sale
  • 1 cucchiaino d'olio extravergine d'oliva 
  •  ferretti o nel mio caso spaghetti n°7 per ottenere le scilatelle
Ingredienti per le polpette:
  • 200 gr di macinato misto
  • parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 spicchietto d'aglio
  • 2 cucchiai di latte
  • prezzemolo tritato
  • pangrattato + altro per impanare
  • olio extravergine d'oliva (per la cottura)
 Ingredienti per il sugo piccante:
  • un bicchiere di passata di pomodoro
  • una foglia grande di basilico
  • un pizzico di sale
  • due cucchiaini di Bomba Vaticana di Delizie Vaticane di Tropea
La mia dolce metà è calabrese, avevo dei prodotti calabresi in casa da provare e così è nata questa ricetta piccante piccante, ma sono riuscita a mangiarla fino in fondo ho resistito perchè era troppo buono, un sughetto davvero saporito! Per prima cosa prepariamo le scilatelle, se preferite potete comprarle anche già fatte, solitamente si trovano nel banco frigo. Vi lascio la mia video ricetta per vedere bene il procedimento. Impastare acqua bollente e farina, aggiungere il sale e un cucchiaino d'olio, formare una palla, coprirla con la pellicola e lasciarla riposare 20 minuti. Dividere l'impasto in quattro parti e lavorare ogni parte fino ad ottenere un filoncino lungo e sottile che verrà poi suddiviso in piccoli pezzettini. Schiacciare il pezzettino di pasta , appoggiarci sopra il ferretto (per me lo spaghetto) ripiegare la pasta su sè stessa e facendo avanti e indietro con le mani arrotolare la pasta sul ferretto (per me lo spaghetto), sfilare delicatamente il ferretto e sistemare le scilatelle su un canovaccio ad asciugare. Prepariamo ora le polpette, unire assieme tutti gli ingredienti (non ho messo le dosi del pane e del formaggio, perché vado sempre ad occhio), amalgamarli per bene con una forchetta, poi con le mani. Formare delle palline non troppo grandi visto che serviranno per condire la pasta, passarle nel pangrattato e cuocerle in padella con un filo d'olio d'oliva, facendole dorare su ogni lato. Quando saranno belle colorite e soprattutto cotte, aggiungere la passata e far cuocere per 10 minuti rigirando spesso le polpette, salare e aggiungere la foglia di basilico spezzettata e i due cucchiaini di Bomba Vaticana mescolare e cuocere per altri dieci minuti, il sughetto non deve essere troppo liquido.. Per chi non lo sapesse la Bomba Vatina è così composta: cipolla rossa di Tropea Calabria IGP (70%) , Olio di Oliva, Aceto, Olive, Peperoncino Rosso Piccante, Sale, Origano è davvero piccantissima, si chiama Vaticana perchè viene prodotta a Capo Vaticano in Calabria. Portare a bollore una pentola d'acqua salata, e cuocere le scilatelle, scolarle, condirle con il sugo con le polpette e servire.



martedì 8 aprile 2014

Chocolate Biscuit Cake


Ingredienti:
  • 200 gr di biscotti Digestive McVitie's Original
  • 250 ml di panna fresca
  • 250 gr di cioccolato fondente (io ho usato i cuboni della Zaini)
  •  granella di mandorle caramellate per la superficie (facoltative)
Avevo sentito parlare tantissimo di questa torta quando il principe William e Kate si sono sposati perchè era tra i dolci del loro pranzo di nozze. Ho trovato questa ricetta sul blog di Alessandra. E' un dolce semplicissimo con pochissimi ingredienti ma è buonissimo, a vederlo potrebbe sembrare un simil salame dolce ma non lo è, provatelo e non ve ne pentirete. Spezzettare molto grossolanamente i biscotti e tenerli da parte. Portare la panna a ebollizione, togliere dal fuoco e buttarci dentro il cioccolato spezzettato, mescolare per bene finchè non si sarà sciolto, poi versare sui biscotti, mescolare velocemente e versare in uno stampo ricoperto con la pellicola trasparente (io ho usato quello in silicone della Silikomart) battere lo stampo per far assestare i biscotti in modo che non lascino buchi e mettere in frigo per almeno quattro ore, se avete fretta,  potete metterlo in freezer e una volta rappreso conservarlo in frigorifero. Una volta freddo, sformarlo su un piatto da portata e potete scegliere se servirlo così com'è oppure versarci della glassa al cioccolato o come ho fatto io cospargere la superficie con le mandorle caramellate tritate.





giovedì 3 aprile 2014

Patate "in carrozza"


Ingredienti (x 12 pz):
  • 600 gr di patate (a crudo senza buccia)
  • 2 uova
  • 100 gr di farina 00 Tre Grazie
  • origano
  • 70 gr di provola
  • 100 gr di salame ungherese (o prosciutto cotto)
  • 50 gr di parmigiano reggiano
  • farina di semola q.b. Tre Grazie
Ingredienti per impanatura:
  • 1 uovo
  • pangrattato
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d'oliva
Ho trovato questa buonissima ricetta su un libro preso anni fa con la rivista piùCucina e si intitola: "Patate con..."e ci sono un sacco di ricette dolci e salate tutte a base di patate. Tagliare le patate e lessarle, scolarle, passarle con lo schiaccia patate o con una forchetta e lasciarle intiepidire. Aggiungere le uova (se volete potete anche non metterle come ha fatto Federica) aggiungere il parmigiano, la farina e l'origano e lavorare fino ad ottenere un impasto sodo. Stendere l'impasto sulla carta da forno (se è appiccicoso potete mettere un pò di farina di semola) poi con un taglia pasta rotondo di 6 cm di diametro tagliate tanti dischetti, fino ad esaurimento impasto quindi potete rimpastare gli scarti e ristenderli. Farcire metà dischetti con il salame e la provola, chiuderli per bene sovrapponendoli con i dischetti rimasti vuoti, poi passarli nell'uovo sbattuto poi nel pangrattato. Il libro diceva di friggerle in olio, io invece le ho infornate in forno già caldo a 180° per 20 minuti, a metà cottura le ho spennellate con l'olio extravergine d'oliva e le ho salate. Per la cottura controllate bene la doratura, sono venute buonissime, croccanti fuori e morbide dentro! Ottime come piatto unico o come stuzzichino per un antipasto o un buffet.



martedì 1 aprile 2014

Zoccoletti o ciabattine


Ingredienti ( x 2pz):
  • 200 gr di farina manitoba Tre Grazie
  • 50 g di farina di semola rimacinata (grano duro) Tre Grazie
  • 125 ml di acqua tiepida
  • 6 gr di lievito di birra
  • 25 ml di olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiano di sale
Nel blog c'era già una ricetta per preparare gli zoccoletti, ma come sapete mi piace sempre sperimentare e provare nuove ricette ed eccomi qui con questa ricetta. Nella ciotola dell'impastatrice, sciogliere il lievito con l'acqua e il miele, poi aggiungere l'olio, le due farine e per ultimo il sale e impastare con il gancio K (quello ad uncino) finchè l'impasto non sarà ben incordato, quindi deve essersi staccato dalle pareti della ciotola. Rovesciare l'impasto sulla spianatoia infarinata, lavorarlo un pò a mano, formare una palla e metterlo a lievitare coperto con un canovaccio per 2 ore nel forno spento. Riprendere l'impasto, appoggiarlo sulla spianatoia leggermente infarinata, dargli la forma di un filone e dividerlo in due parti, se li preferite più piccoli potete dividerlo anche in più parti. Appiattire e allungare leggermente i due pezzi, ricoprirli con un pò di farina di semola, e rimetterli nel forno spento corperti con la pellico trasparente e un canovaccio per un'ora.Infornare in forno già caldo a 200° per 30 minuti, controllando sempre che gli zoccoletti non si colorino troppo. Sfornare e farli raffreddare su una grata. Io li ho mangiati così...mix di verdure grigliate e salsiccia grigliata...mmmmh che bontà!!