domenica 19 novembre 2017

Strudel di mele alternativo (integrale, senza burro)



Ingredienti (2 pz):
  • 200 gr di farina integrale Majorca La Timpa
  • 120 ml di acqua tiepida
  • 6 gr di lievito di birra
  • 4 gr di sale
  • 2 mele
  • scorza di limone
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 pugno d'uvetta
  • qualche goccia di liquore amaretto (facoltativo)
  • 1 cucchiaio di gocce di cioccolato
  • 1 cucchiaino di pangrattato 
  • latte per spennellare + zucchero per la superficie
L'ho chiamato alternativo perchè non ho utilizzato la classica pasta sfoglia ma bensì la pasta da pizza. Per prima cosa versare in una ciotola l'acqua tiepida, il lievito, il malto mescolare poi aggiungere le farine, il sale e  impastare prima con una forchetta poi rovesciare sulla spianatoia e impastare a mano, formare due palle, coprirle a campana con la ciotola e lasciarle riposare 20 minuti. Trascorso il tempo, riprendere l'impasto sgonfiarlo e lavorarlo ancora un pò poi riformare le palle farle riposare per altri 20 minuti.Nel frattempo ammollare l'uvetta in una tazza con l'acqua e qualche goccia di amaretto, sbucciare le mele e tagliarle con la mandolina a fettine sottili metterle in una ciotola con lo zucchero e la scorza del limone le gocce di cioccolato, poi strizzare l'uvetta, unirla alle mele aggiungere il pangrattato e mescolare per amalgamare il tutto. Riprendere l'impasto e stenderlo con le mani sulla carta da forno con un goccio d'olio cercando di dargli una forma un pò rettangolare, Distribuire al centro dei due rettangoli la farcia, con un coltello tagliare i lati dell'impasto in tante striscioline a lisca di pesce poi riportare ogni strisciolina verso l'interno alternandole per richiudere lo strudel e mettere a lievitare nel forno spento per minimo 30 minuti. Scaldare il forno, spennellare gli strudel con il latte cospargerli leggermente con lo zucchero poi infornare a 180° per 30 minuti.


giovedì 16 novembre 2017

Pizza con farina di grano duro (semola rimacinata)



Ingredienti (x 2 pizzette):
  • 125 gr di farina di grano duro gustosa Strapizza
  • 6 gr di lievito di birra
  • 75 ml di latte
  • 3 gr di sale
  • 5 ml di olio extravergine d'oliva Agridè
  • un pizzico di zucchero 
Ingredienti per farcire:
  • passata di pomodoro 
  • funghetti sott'olio
  • olive nere
  • carciofini sott'olio alla contadina
  • peperoncino piccante fresco
  • sale
  • provola
In una ciotola mescolare la farina, il lievito, il pizzico di zucchero, aggiungere il latte, l'acqua, l'olio e il sale, impastare prima con la forchetta, poi rovesciare l'impasto sulla spianatoia infarinata e lavorarlo con le mani fino ad ottenere un bell'impasto liscio ed omogeneo, dividerlo in due parti uguali, formare due palline e metterle sulla leccarda infarinata, infarinarle, coprirle con la pellicola trasparente e un canovaccio e lasciare lievitare per 3 ore, riprendere le palline, sgonfiarle e rimpastarle, rimetterle sulla leccarda, infarinarle, ricoprile con con la pellicola, il canovaccio e mettere a lievitare per altre 3 ore. Prendere una palla e stenderla con le MANI, mi raccomando, non usate il mattarello perchè il risultato è diverso, stesa con le mani viene tutta un'altra cosa, proprio come quella della pizzeria, anzi più buona. Una volta steso l'impasto guarnirlo a piacere, io ho scelto di stendere la passata di pomodoro e guarnirla con funghetti, olive nere, carciofini, sale e provola il peperoncino va messo prima di servirla a freddo altrimenti diventa troppo piccante. Scaldare il pizza express vuoto sul 2 ½ per 10 minuti poi trascorso il tempo infornare la pizza e posizionare il termostato sul 3, vengono perfette.



lunedì 13 novembre 2017

Mini camille con farina di canapa - Tortine di carote con farina di canapa (senza burro)



Ingredienti (diam. 20 oppure 72 pz grandi come un cioccolatino)
  • 150 gr di carote (pesate già pelate)
  • 1 uovo
  • 40 gr di Reolì ai semi di girasole (in alternativa olio di semi di girasole)
  • 50 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci antica ricetta S.Martino
  • la scorza di mezzo limone
  • 90 gr di farina 00
  • 10 gr di farina di canapa bio Ruggeri
Nella ciotola della planetaria mettere l'uovo, lo zucchero e montare per almeno cinque minuti con la frusta, nel frattempo frullare le carote con il Reolì (è un olio spalmabile, così è più versatile e si può sostituire proprio come il burro vista la sua consistenza, è a base di olio di semi di girasole, acqua e burro di cacao si trova anche a base di olio extravergine d'oliva). Nella planetaria aggiungere tutti gli ingredienti e mescolare il composto con il gancio a farfalla, finchè non sarà bene amalgamato. Versare in uno stampo ricoperto con la carta da forno (20 cm) oppure fare come ho fatto io che ho utilizzato gli stampini in silicone a mezze sfere però quelle piccoline tipo cioccolatini e infornare in forno già caldo per 30 minuti a 180°, prima di spegnere il forno fate sempre la prova dello stecchino per vedere se sono ben cotte. Lasciarle raffreddare completamente prima di sformale. Sono state fotografate su un piatto in cellulosa EcoBioShopping.






domenica 12 novembre 2017

Pizza integrale con zucca e nocciolata



Ingredienti ( 1 pz):
  • 100 gr di farina integrale Verna Mulinum
  • mezzo cucchiaino di malto tostato bio
  • 3 gr di lievito di birra
  • 30 gr di zucca cotta in acqua
  • acqua q.b. dipende da quanto è acquosa al zucca
  • nocciolata fatta in casa
Per prima cosa cuocere la zucca in acqua o se preferite anche a forno (ma quest'ultimo ve lo consiglio solo se dovete cuocerne di più, altrimenti mi sembra sprecato) In una ciotola versare un pochino di acqua tiepida giusto per sciogliere il lievito insieme al malto mescolare poi aggiungere la zucca, la farina, il sale e  impastare prima con una forchetta se occorre potete aggiungere altra acqua, poi rovesciare sulla spianatoia e impastare a mano, formare una palla, coprirle a campana con la ciotola e lasciarle riposare 20 minuti. Trascorso il tempo, riprendere l'impasto sgonfiarlo e lavorarlo ancora un pò poi riformare la palla farla riposare per altri 20 minuti. Prendere una palla e stenderla con le MANI, mi raccomando, non usate il mattarello perchè il risultato è diverso, stesa con le mani viene tutta un'altra cosa, proprio come quello della pizzeria, anzi più buona. Io di solito uso il pizza express per cuocerla, quindi scaldo il fornetto vuoto sul 2 ½ per 10 minuti poi trascorso il tempo inforno le pizza vuota e metto sul 3 finchè non vedo che è cotta bene.Appena esce dal pizza express spalmare su tutta la superficie la nocciolata. Buonissima.


martedì 7 novembre 2017

Pizza semintegrale chiusa o pizza caramella con patate



Ingredienti (x 2 pz):
  • 125 gr di farina tipo 2 rustica Strapizza
  • 6 gr di lievito di birra
  • 3 gr di malto
  • 75 ml di latte tiepido
  • 6 ml di olio extravergine d'oliva bio Agridè 
  • 3 gr di sale
Ingredienti per farcire:
  • patate
  • olio extravergine d'oliva bio Agridè 
  • provola affumicata
  • passata di pomodoro
  • sale
  • 2 foglie grandi di basilico fresco
In una ciotola mescolare il latte, il lievito, il malto, aggiungere la farina, l'olio e il sale, impastare prima con la forchetta, poi rovesciare l'impasto sulla spianatoia infarinata e lavorarlo con le mani fino ad ottenere un bell'impasto liscio ed omogeneo, dividerlo in due parti uguali, formare due palline e metterle sulla leccarda infarinata, infarinarle, coprirle con la pellicola trasparente e un canovaccio e lasciare lievitare per 3 ore, riprendere le palline, sgonfiarle e rimpastarle, rimetterle sulla leccarda, infarinarle, ricoprile con con la pellicola e il canovaccio e mettere a lievitare per altre 3 ore. Nel frattempo tagliare le patate a bastoncino e cuocerle in padella con un filo d'olio se preferite potete anche farle fritte o cambiare la farcia. Prendere una palla e stenderla per il lungo con le MANI, mi raccomando, non usate il mattarello perchè il risultato è diverso, stesa con le mani viene tutta un'altra cosa, proprio come quello della pizzeria, anzi più buono. Una volta steso l'impasto stendere la passata di pomodoro su tutta la superficie della pizza, distribuire la foglia di basilico spezzettata con le mani su tutta la superficie poi mettere le patate solo al centro insieme alla provola, chiudere i lati della pizza verso il centro. Io di solito uso il pizza express per cuocerle, quindi scaldo il fornetto vuoto sul 2 ½ per 10 minuti poi trascorso il tempo inforno le pizze e metto sul 3, vengono perfette.



venerdì 3 novembre 2017

Trecce sofficissime con crema pasticcera



Ingredienti per le trecce (x 6 pz):
  • 250 gr di farina manitoba Molino Orsili
  • 50 gr di zucchero
  • 50 gr di burro
  • 2,5 gr di sale
  • 1 uovo
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza di mezzo arancio
  • 85 ml di acqua
  • 10 gr di lievito di birra
 Ingredienti per la crema pasticcera:
  • 500 ml di latte
  •  1 uovo
  • 100 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 60 gr di farina tipo 1 Molino Orsili
  • la scorza grattugiata di un limone 
Ingredienti per la glassa in superficie:
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 100 gr di farina
  • acqua
  • altro zucchero semolato
  • zucchero a velo
Questa ricetta è di un bravissimo pasticcere genovese, Papum conosciuto su un forum di cucina. Con questa ricetta ho fatto anche delle colombine per Pasqua (la ricetta originale nasce proprio per queste) ma non ho fatto le foto, quest'altranno qunado le rifarò le posterò. Con questa ricetta potete scegliere la forma che preferite e decidere se farcirle o no. Sono incredibili, vi sembrerà di mangiare una nuovola. Impastare nella planetaria tutti gli ingredienti con metà acqua, quando si sarà formata la palla, aggiungere poco alla volta il resto dell'acqua e continuare a lavorare l'impasto finchè non risulterà liscio ed elastico, metterlo a lievitare per 1 ora coperto con un canovaccio. Trascorsa l'ora di lievitazione dividere l'impasto in 6 parti uguali (io per non sbagliali le peso, ma questa volta non mi sono segnata quant'era il peso) se fate diviso sei come ho fatto io otterrete 6 trecce come in foto se invece le volete più grandi fate diviso 4. Lavorare le sei parti ancora poi divide ogni parte in tre, allungare a cilindro i pezzetti di impasto e formare le sei trecce, metterle sulla leccarda ricoperta con carta da forno e far lievitare per un'altra ora. Nel frattempo se avete intenzione di farcirle potete preparare la crema così avrà il tempo di raffreddarsi. In un pentolino scaldare il latte, in un altro pentolino mescolare con la frusta l'uovo con lo zucchero e in seguito aggiungere la vanillina, la scorza grattugiata del limone e la farina, mescolare per non formare grumi poi continuando a mescolare portare il pentolino sul fuoco e iniziare a versare a filo il latte, una volta versato tutto il latte continuare a mescolare finché non si addenserà, ci vorranno davvero pochissimi minuti, versare in una ciotola e coprire appoggiando la pellicola trasparente sulla crema in modo che non si formi la pellicina. Riprendere le trecce e preparare la glassa per la superficie, in una ciotolina mettere lo zucchero, la farina e mescolare bene e aggiungere acqua fino ad ottenere una pappetta densa ma spalmabile con il pennello (non deve colare) spennellare le trecce con la glassa stando attenti a non sgonfiarle poi cospargerle con zucchero semolato e infine con lo zucchero a velo. Infornare in forno già caldo a 200° per 8/10 minuti, non si devono asciugare troppo.Mentre sono in forno, mettere la crema in un sac a poche con la punta lunga in modo da riuscire a farcire per bene le colombine. Sfornare le colombine, lasciarle raffreddare per qualche minuto, poi delicatamente capovolgerle e farcirle con il sac a poche (io ho fatto 4 buchi così erano belle piene) e rigirarle nella loro posizione. Troppo troppo buone!!